Calcio: è morto l'ex ct azzurro Azeglio Vicini

azeglio vicini 1' di lettura 31/01/2018 - E' morto martedì sera nella sua casa di Brescia l'ex commissario tecnico della nazionale italiana di calcio Azeglio Vicini.

Aveva 84 anni. Il suo nome è legato alle "notti magiche" di Italia '90, alla squadra azzurra che arrivò terza nel Mondiale giocato in casa.

Nato nel 1933 a Cesena, giocò tra gli anni Cinquanta e Sessanta con le maglie di Vicenza, Sampdoria e Brescia. Dopo una breve esperienza come allenatore del Brescia, entrò nel settore tecnico della federazione. Diventò allenatore della nazionale Under 23 nel 1975 e dell'Under 21 l'anno successivo, fino al 1986, quando prese il posto di Berzot come ct della nazionale maggiore.

Agli Europei '88 in Germania condusse gli azzurri fino alla semifinale, dove vennero sconfitti dall'Unione Sovietica. Guidò la nazionale che arrivò al terzo posto ai mondiali di Italia '90: gli azzurri vennero eliminati in semifinale ai rigori dall'Argentina di Maradona. Lasciò la panchina azzurra nel 1991 in seguito alla mancata qualificazione agli Europei. In seguito è stato presidente dell'assoallenatori e del settore tecnico della Federcalcio.






Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2018 alle 17:41 sul giornale del 01 febbraio 2018 - 3 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, mondiali di calcio, nazionale azzurra, marco vitaloni, articolo, azeglio vicini, italia '90